martedì 2 luglio 2019

Seppie e spinaci light


Dosi per 2 persone:
400 g di seppie pulite
300 g di spinaci
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
2 cucchiai di misto per soffritto (carota cipolla e sedano)
sale e pepe q.b.

Preparazione: 
in una padella versate l'olio, il misto per soffritto e lasciate soffriggere per un minuto.
tagliate a pezzi le seppie e aggiungetele al soffritto, lasciate cucinare per 5 minuti e aggiungete gli spinaci, il sale e un pò di pepe. (Io ho utilizzato spinaci surgelati, ma potete utilizzare anche quelli freschi.) Aggiungete 100 ml di acqua e lasciate cucinare per 30 minuti a fuoco medio con il coperchio chiuso, girate di tanto in tanto e a cottura ultimata servite con un filo di olio a crudo.

lunedì 24 giugno 2019

Insalata di ceci e gamberi estiva

Dosi per 4 persone:
500g di ceci lessi
200g di gamberetti sgusciati
2 cetrioli
200 g di pomodorini
Olio extravergine d'oliva
Sale q.b.

Procedimento:
Sgocciolate i ceci e versateli in una coppa, saltate per qualche minuto in una padella con un filo d'olio i gamberetti ed aggiungeteli ai ceci.
Sbucciate i cetrioli e tagliateli a pezzetti, se lo gradite potreste aggiungere anche una carota. Sciaquate i pomodorini tagliateli e versate il tutto nella coppa con i ceci. Aggiustate di sale e condite con un filo di olio extravergine d'oliva. Potete consumare quest'insalata subito o conservarla in frigo e servirla ben fresca.

lunedì 13 maggio 2019

Marmellata arance e cannella Light

40 kcal per porzione di 30g
Dosi per circa 600g:
1 kg di arance
1 mela
Mezzo limone
110g di zucchero di canna
Mezzo cucchiaino di cannella

Preparazione:
Sbucciare le arance eliminando la parte bianca della buccia, separare gli spicchi e tagliarli in 3 parti. Fare lo stesso con il mezzo limone, sbucciare e tagliare a piccoli pezzi la mela. Mettere la frutta in una pentola, aggiungere lo zucchero, la cannella e porla sul fuoco a fiamma moderata. Cucinare per almeno 45 minuti per ottenere il giusto grado di consistenza, provare la consistenza disponendone un po' su un piattino e controllare che si addensa. Un consiglio, se non vi piace una marmellata molto filamentosa, con un mixer ad immersione frullatela un po' durante la cottura, ma non troppo o non si avrà più la sensazione della frutta a pezzi.
Spegnere il fuoco e riempire i barattoli,precedentemente sterilizzati in acqua bollente, riempire i barattoli e chiuderli subito quando sono ancora bollenti. Per conservare più a lungo la vostra marmellata, Disporre i barattoli in una pentola, coprire con acqua e portare a bollore, lasciar bollire per 7 minuti i barattoli, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare qualche. Grazie al bagnomaria la marmellata si conserverà per almeno 6 mesi.

venerdì 15 marzo 2019

Cicoria e fave pugliese

Dosi per 4 persone:
200 g di fave secche
400g di patate
800g di cicoria pulita
Sale e pepe q.b.
1/4 di cipolla
2 cucchiai di Olio extravergine d'oliva

Preparazione:
Tenere le fave in ammollo per almeno 8 ore.
Sciacquare le fave dall'acqua di ammollo e metterle in una pentola, aggiungere la cipolla e un pizzico di pepe.
Sbucciare e tagliare le patate a fette di circa 1/2cm e disporre sulle fave a coprire come fossero un coperchio. Aggiungere acqua e sale fino a raggiungere il livello delle patate ma senza coprirle, mettere sul fuoco e cucinare a fiamma bassa per circa 50 minuti, con coperchio leggermente aperto su un lato. Nel frattempo pulite la cicoria,lavatela, e metterle a bollire una pentola con acqua salata. Ora prendere le cicorie pulite e immergerle in acqua bollente e cucinare per circa 30 minuti.
Spegnere le fave, girarla in modo che si rompano le fette di patate e si crei una purea, se volete potete utilizzare un mixer per ottenere una crema omogenea, ora potete impiattare e cospargere con un filo di olio extravergine.

giovedì 7 marzo 2019

Cheesecake con frutti di bosco


Dosi per una cheesecake da 24cm di diametro:

Base di biscotto:
200 g di biscotti tipo digestive
80 g di burro fuso

Crema cheesecake:
250 g di mascarpone
350 g di formaggio tipo philadelphia
200 ml di panna da montare
6 g di fogli di gelatina
75 g di zucchero semolato
1/2 fiala di aroma alla vaniglia

Glassa ai frutti di bosco:
300 g di frutti di bosco surgelati
6 g di fogli di gelatina
75g di zucchero semolato

Preparazione:
Inserite i biscotti un pò per volta in un sacchetto e tritate i biscotti con l'ausilio di  un matterello, in una coppa impastate la polvere ottenuta con il burro.
Versate in una teglia a cerchio apribile e distribuite il composto in modo uniforme su tutto il fondo, dopodiché mettete la teglia in frigo e passate a preparare la crema.
Montate 150 ml di panna (affinché si monti bene è necessario che sia ben fredda) e tenete da parte i restanti 50 ml. Nella ciotola dello sbattitore mettete il mascarpone, la philadelphia, lo zucchero e l'aroma di vaniglia e azionate lo sbattitore, quando il composto sarà omogeneo, aggiungente un pò alla volta la panna montata. In un piccolo pentolino scaldate a 60° circa la panna e sciogliete all'interno i fogli di gelatina tenuti in ammollo per 30 minuti in acqua fredda, e aggiungete al resto composto continuando a mescolare con lo sbattitore. Ora versate la crema ottenuta sulla base del biscotto e lasciate riposare in frigo per un paio d'ore.
Trascorse le 2 ore iniziamo a preparare la glassa, versiamo i frutti di bosco in un pentolino e ci aggiungiamo 75 g di zucchero e 2 cucchiai di acqua, lasciamo riposare per circa 20 minuti dopodiché mettiamo sul fuoco a fiamma bassa per circa 10 minuti, affinché i frutti di bosco siano totalmente sciolti e si crei una base liquida. Filtriamo i frutti di bosco e li teniamo da parte, nel liquido ottenuto sciogliamo la gelatina precedentemente tenuta in ammollo in acqua, aspettiamo 10 minuti che il composto si raffreddi un pò ma non oltre altrimenti gelifica nel pentolino, (se dovesse succedere basterà scaldarlo di nuovo leggermente) ora versiamo la glassa sulla nostra torta e decoriamo a piacere con i frutti di bosco che avevamo tenuto da parte. Lasciate raffreddare in frigo per alcune ore e la torta sarà pronta per essere sformata dal cerchio apribile e servita ai vostri ospiti.

mercoledì 26 settembre 2018

Taralli integrali alla curcuma e semi di lino


Dosi per circa 500 g di taralli:
250 g di farina integrale,
150 g di farina 00,
100 ml di olio evo,
100 ml di vino bianco
1 cucchiaio abbondante di semi di lino
1 cucchiaino raso di bicarbonato di sodio
1 cucchiaino abbondante di sale
1 cucchiaino di curcuma.

Procedimento:
Miscelare le due farine con curcuma, semi di lino e sale in una coppa, aggiungere l'olio e iniziare ad impastare. In un bicchiere versare il vino leggermente tiepido e sciogliere all'interno il bicarbonato, una volta che il bicarbonato sarà sciolto aggiungete il vino all'impasto e continuare ad impastare per circa 10 minuti. Lasciate riposare l'impasto per mezz'ora, trascorso questo tempo lavoratelo per ottenere dei bastoncini più o meno lunghi a seconda di quanto vogliate sia grande il tarallo. Chiudete le due estremità sovrapponendole ed esercitando un pressione con l'indice. Portare ad ebollizione un pentola con abbondante acqua salata e lessate i taralli pochi per volta fino a quando verranno a galla, a quel punto toglierli dall'acqua e poggiarli su un canovaccio, lasciarli così asciugare per 10 minuti circa e poi disponeteli sulla griglia del forno. Preriscaldate nel frattempo il forno a 200° C per 20 minuti con funzione forno ventilato. Lasciate raffreddare e i vostri taralli saranno pronti da gustare

sabato 16 settembre 2017

Pane pugliese fatto in casa


Dosi per circa 1,5 kg di pane


1 kg di farina 00
600 g di acqua
6 g di lievito di birra (1/4 di cubetto)
1 cucchiaio di sale fino
1 pizzico di zucchero
altri 100 g di farina 00

Preparazione:

Riscaldare l'acqua in un pentolino a circa 50°C, versate un po' in un bicchiere e sciogliete all'interno il lievito con un pizzico di zucchero. Disponete a fontana in una coppa capiente 1 kg di farina, versate all'interno l'acqua col lievito e iniziate a far assorbire l'acqua alla farina iniziando ad impastare. Aggiungete il cucchiaio di sale e la restante acqua continuando ad impastare fino al completo assorbimento dell' acqua, continuate ad impastare ancora per qualche minuto, finché l'impasto non sarà compatto ed omogeneo. Coprite con un canovaccio la coppa con l'impasto e chiudetelo in una busta di plastica. Lasciate a lievitare per 2 ore in forno spento ma con la luce accesa, al termine di questo tempo togliete l'impasto dalla coppa, dategli la forma di una bella palla e disponetelo sulla leccarda da forno infarinata, affinché il pane non attacchi. Effettuate un taglio a croce sulla pagnotta e cospargetela con abbondante farina, sia sopra che sui lati della pagnotta, rimuovete la farina in eccesso caduta sulla leccarda che altrimenti brucerà durante la cottura. Lasciate a lievitare per un'altra ora, accendete il forno a 250°C e quando sarà caldo infornate il pane e dopo 5 minuti abbassate la temperatura a 200°C. Lasciate cuocere per circa 40 minuti, avendo cura di controllare poiché i tempi variano un po' a seconda del forno. A fine cottura sfornate la pagnotta e avvolgetela in un canovaccio che le permetterà di raffreddarsi gradualmente conservando la sua fragranza.
dopo circa 30 minuti il pane sarà pronto per essere assaporato con le più svariate varietà di condimento.